Medici, Robot, Protocolli

MEDICI ROBOT, PROTOCOLLI e TRANSUMANO, MALATTIA PROGRAMMATA

Il Transumano (immagine tratta da ilbosone.com)

Si va verso la robotizzazione della medicina, e della pratica infermieristica.

In alcuni ospedali ci sono già gli infermieri robot.

Il Drone-Militare è già realtà da tempo; sta accadendo la stessa cosa con la medicina.

Con la creazione dei Medici Robot che eseguono i protocolli.

MEDICI ROBOT e PROTOCOLLI verso il TRANSUMANO, la MALATTIA PROGRAMMATA

Dove e a cosa porta, tutto questo?

Prova a rispondere Gastone Zanette, Specialista e ricercatore in Anestesiologia e Rianimazione, università di Padova-Dipartimento di Neuroscienza.

Insomma, non uno qualunque.

Riadatto e riassumo i punti principali, del suo lungo articolo.

Apparso nel … 2015!

PERCHE’ I MEDICI ROBOT?

Perché sono programmabili.

Un Medico Robot esegue senza discutere, le linee guida, i protocolli, i codici etici, scritti da altri.

La tecnologia attuale può dare una Coscienza Artificiale al Medico Robot. O All’Operatore Sanitario Robot (OSR).

Il Robot è capace di vagliare situazioni cliniche, fare diagnosi, terapie, operare.

Il Robot ha il grosso vantaggio che applica i regolamenti alla lettera.

Quindi non ha responsabilità professionale.

Se un Medico Robot Sbaglia, chi è responsabile?

L’informatico che lo ha programmato?

O chi ha scritto i protocolli, le linee guida, i codici etici?

E se questi protocolli, codici, sono scritti da un’organizzazione enorme ed estesa, un ente giuridico sovranazionale?

Alla fine, il danneggiato, o la vittima…potrebbe processare solo il Robot.

La catena di comando è spezzettata, discontinua.

Quindi anche parcellizzata e ignorante della situazione nel suo complesso.

Ognuno vede ed esegue il suo pezzettino.

L’unico responsabile, in pratica, è il paziente, perché ha accettato il meccanismo automatico del trattamento del Medico Robot.

L’altro vantaggio è che il Robot non disobbedisce mai.

Il robot non ha coscienza critica, quindi non si ribella.

CHI CONTROLLA I PROTOCOLLI

Il decisore-controllore, è quello che decide i protocolli, le linee guida, e come deve essere fatto il software.

Cioè quali prestazioni deve avere il Medico Robot.

I parametri di decisione sui protocolli, sono una “decisione sulla decisione”.

I gruppi di esperti, tecnici e gestori delle risorse economiche stabiliscono i protocolli e le decisioni iniziali.

Attenzione, il comportamento robotico, è vincolato anche all’economia, può essere legato a dei budget sanitari dello stato.

“Insomma è una scelta di un’elìte assolutamente ristretta di persone con precisi conflitti d’interesse economici e politici.

Siamo di fronte ad una totale centralizzazione del potere, che permette con questa decisione iniziale”… di fissare “i parametri di tutte le decisioni successive”.

Questo equivale ad una delega in bianco sulla vita dell’uomo.

MEDICI ROBOT E TANTI SOLDI

Il Medico Robot può fare diagnosi. Ma in base a cosa?

Per stabilire che uno ha una malattia, si usano definizioni condivise, ufficiali, linee guida di esperti.

Il problema è la “sovradiagnosi” (“overdiagnosis”).

Soprattutto se la malattia non è evolutiva, e non sarà mai sintomatica, né causa di mortalità precoce.

La “sovradiagnosi” trasforma persone sane, in pazienti con nuove patologie.

Attenzione: la “sovradiagnosi” non è frutto del caso, dell’errore. Nè un fatto ineluttabile e indiscutibile da subire.

E’ il frutto “delle relazioni di natura politico finanziaria .. tra i detentori del potere politico, lobbies industrial militari, industria farmaceutica e professionisti sanitari, coinvolti anche in buona fede nella produzione di linee guida….”.

Le definizioni di malattia sono così dilatate.

Attualmente circa l’80% dei gruppi di esperti che scrivono le linee guida terapeutiche per una patologia, sono titolari di relazioni finanziarie con aziende che producono e commercializzano i farmaci per trattare quella stessa patologia.

COME CREARE NUOVE MALATTIE

Vediamo come creare una Sovradiagnosi sistematica, cioè costante.

Ci sono tre modi.

  • Creazione di uno stadio di “pre-malattia”, in persone prima considerate normali. Ad esempio, il continuo abbassamento della pressione sanguigna considerata “sana”.
  • Abbassamento delle soglie diagnostiche. Ad esempio, l’abbassamento delle soglie del colesterolo.
  • Nascita di tecniche diagnostiche più sensibili. Se cerco l’ago nel pagliaio con un metal detector ipersensibile, lo troverò senz’altro. E lo vedrò grande come una casa.

CONCLUSIONE

“Per realizzare l’autentica umanità, il Sapiens deve liberarsi dell’essere Umano”.

E’ il transumano, signori.

E queste informazioni sul medico robot, sono state scritte nel 2015.

Si crede inoltre, che “tutto questo sia una questione di diritto, di uguaglianza, di libertà sociale, garantiti dalla rivoluzione digitale”.

 

TylerGandalf

 

Articolo tratto e riadattato da: MEDICINA, MEDICINE, E STADI DI SVILUPPO DELL’UMANITA’.

I virgolettati sono le frasi esatte citate dal lungo articolo originale.

 

L’articolo è riportato nel volume: Trattato d’Ipnosi e Altre Modificazioni di Coscienza di Edoardo Casiglia-2015

 

 

Condividi su